Controllo utente in corso...
Scheda: Consulente del Lavoro ed Esperto di Relazioni Industriali

Dati Corso:

Classe:

2-Classe delle lauree in scienze dei servizi giuridici

Sede:

FOGGIA

Docenti:

  • Prof. Francesco ASTONE
  • Prof. Guglielmo FRANSONI
  • Prof. Canio LAGALA

Obiettivi:

La Facoltà di Giurisprudenza ha ritenuto opportuna l'attivazione del Corso di laurea in "Consulente del lavoro ed esperto di relazioni industriali" al fine di permettere un più facile inserimento dei giovani laureati nel mercato del lavoro e consentire nel contempo una maggiore qualificazione a chi già opera nella professione di Consulente. Quanto a quest'ultima, va ricordato che la professione di Consulente del lavoro, inizialmente individuata con la legge 1815/1939, ha trovato una specifica regolamentazione con la legge 1081/1964, che ha istituito l'albo dei Consulenti del lavoro. Con la legge 1100/1971 è stato istituito l'ente di previdenza e assistenza per i Consulenti del lavoro e con la legge 12/1979 è stato disciplinato l'ordinamento professionale, definendone l'oggetto, i requisiti per l'iscrizione all'Albo, le modalità relative all'esercizio abusivo della professione, l'autotutela e la disciplina interna, il segreto professionale. I Consulenti del lavoro in Italia sono circa diciassettemila, hanno sessantamila dipendenti, amministrano novecentomila aziende con sette milioni di addetti, redigono un milione e duecentomila dichiarazioni dei redditi ed esercitano funzioni di conciliazione e di consulenza di parte o di consulenza tecnica del giudice in oltre centomila vertenze di lavoro.
Accanto all'esercizio della professione di consulente del lavoro, ulteriori sbocchi professionali derivanti dalla laurea sono rappresentati dalla possibilità di impiego in imprese private, enti, organizzazioni e pubbliche amministrazioni. Come è noto, proprio il processo di "privatizzazione" del rapporto di lavoro dei dipendenti dalle P.A. ha rafforzato l'esigenza per tali Enti di disporre di persone con adeguate competenze professionali nella gestione e amministrazione del personale, oltre che nelle relazioni sindacali.
Potranno partecipare al corso di laurea non solo studenti che desiderino specializzarsi nell'ambito della gestione delle risorse umane, ma anche praticanti consulenti del lavoro, oltre a professionisti che già operano da tempo, ai fini di un accrescimento delle competenze teoriche, indispensabile completamento di quelle pratiche.

Conoscenze:

Costituiscono titolo per l'ammissione al corso di laurea il possesso di diploma di maturità di Scuola Media di secondo grado o di altro titolo equipollente, conseguito all'estero.
E' richiesta una preparazione iniziale consistente nel possesso di una cultura generale a livello di istruzione secondaria. Prima dell'inizio dei corsi del primo anno possono essere tenuti incontri di orientamento su tematiche preparatorie allo studio della laurea in "Consulente del lavoro ed esperto di relazioni industriali". Eventuali debiti formativi si intendono sanati con il superamento degli esami di profitto del 1° anno di corso.

Caratteristiche:

La prova finale consiste in una discussione pubblica dinanzi alla Commissione di laurea, avente ad oggetto un breve elaborato scritto redatto sotto la guida di un docente. Lo studente è ammesso a sostenere la discussione dopo aver acquisito tutti i crediti relativi alle altre attività formative. La votazione, espressa in centodecimi, è attribuita dalla Commissione di laurea e può tener conto della media dei voti, del risultato della prova e di elementi curriculari, secondo quanto previsto dal regolamento per la prova finale. Tale regolamento disciplina altresì le caratteristiche dell'elaborato scritto, le modalità di svolgimento della prova, la composizione della Commissione e le ipotesi di attribuzione della lode.

Ambiti:

I laureati, una volta superato l'esame di abilitazione e iscrittisi all'Albo, potranno operare anche come liberi professionisti per qualsiasi datore di lavoro, garantendo, con le proprie competenze, sia giuridiche, sia economico-finanziarie, un'attenta gestione degli adempimenti previsti dalle norme vigenti per l'amministrazione e gestione del personale, oppure potranno trovare impiego alle dipendenze di imprese private, di pubbliche amministrazioni, di enti e organizzazioni nell'ambito della gestione del personale.

Base:

Attività di Base

Discipline metodologiche (CFU 9)

  • SECS-S/01: STATISTICA

  • SECS-S/03: STATISTICA ECONOMICA

  • SPS/07: SOCIOLOGIA GENERALE

  • SPS/09: SOCIOLOGIA DEI PROCESSI ECONOMICI E DEL LAVORO

  • SPS/12: SOCIOLOGIA GIURIDICA, DELLA DEVIANZA E MUTAMENTO SOCIALE

Storico-giuridico, filosofico, informatico-giuridico (CFU 10)

  • IUS/18: DIRITTO ROMANO E DIRITTI DELL'ANTICHITÀ

  • IUS/19: STORIA DEL DIRITTO MEDIEVALE E MODERNO

  • IUS/20: FILOSOFIA DEL DIRITTO

Totale CFU Attività di Base 19

Caratterizzanti:

Attività Caratterizzanti

Discipline giuridiche d' impresa (CFU 59)

  • IUS/03: DIRITTO AGRARIO

  • IUS/04: DIRITTO COMMERCIALE

  • IUS/05: DIRITTO DELL'ECONOMIA

  • IUS/06: DIRITTO DELLA NAVIGAZIONE

  • IUS/07: DIRITTO DEL LAVORO

  • IUS/12: DIRITTO TRIBUTARIO

Economia pubblica (CFU 14)

  • SECS-P/01: ECONOMIA POLITICA

  • SECS-P/02: POLITICA ECONOMICA

  • SECS-P/03: SCIENZA DELLE FINANZE

Privatistico (CFU 10)

  • IUS/01: DIRITTO PRIVATO

  • IUS/02: DIRITTO PRIVATO COMPARATO

Pubblicistico (CFU 25)

  • IUS/08: DIRITTO COSTITUZIONALE

  • IUS/09: ISTITUZIONI DI DIRITTO PUBBLICO

  • IUS/10: DIRITTO AMMINISTRATIVO

  • IUS/14: DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEA

  • IUS/21: DIRITTO PUBBLICO COMPARATO

Totale CFU Attività Caratterizzanti 108

Affini:

Attività Affini o integrative

Discipline giuridiche (CFU 19)

  • IUS/13: DIRITTO INTERNAZIONALE

  • IUS/15: DIRITTO PROCESSUALE CIVILE

  • IUS/16: DIRITTO PROCESSUALE PENALE

  • IUS/17: DIRITTO PENALE

Economico - gestionale (CFU 5)

  • SECS-P/07: ECONOMIA AZIENDALE

  • SECS-P/11: ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI

Informatica (CFU 1)

  • INF/01: INFORMATICA

  • ING-INF/05: SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI

Totale CFU Attività Affini o integrative 25

Altre:

Altre attività formative

A scelta dello studente (CFU 9)

Per la prova finale (CFU 4)

Prova finale CFU 4

Lingua straniera CFU 5

Altre (art. 10, comma 1, lettera f )

Totale CFU 10

Totale CFU Altre attività formative 28